Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

Alain de Benoist

Alain de Benoist (Saint-Symphorien, 11 dicembre 1943) è uno scrittore francese, fondatore del movimento culturale denominato Nouvelle Droite (Nuova Destra), del quale è stato animatore insieme a Guillaume Faye, Pierre Vial e Giorgio Locchi.

Durante i primi anni Sessanta è stato legato a varie entità della destra francese. Il suo processo di maturazione politica lo portò ben presto ad estranearsi dalle accuse di neofascismo che lo investivano e già con i suoi scritti, durante gli anni Settanta, cominciò a costruire il suo percorso originale fatto di critica verso la globalizzazione e il liberalismo in favore delle piccole patrie e delle identità culturali. Negli ultimi anni ha sviluppato una forte critica ad ampio raggio nei confronti della politica imperialistica degli Stati Uniti.

De Benoist considera la democrazia rappresentativa come un limite per poter sviluppare un maggior coinvolgimento popolare alla vita politica di un paese. Crede fortemente in un’Europa unita e federale, dove il concetto di nazione viene a decadere in favore delle identità regionali unite da un comune senso di appartenenza continentale.

Il suo pensiero non è classificabile né come di destra né come di sinistra. La sua quarantennale esperienza lo ha portato a sintetizzare alcuni dei concetti che abbracciano il marxismo, l’ecologismo, il multiculturalismo (contro l’immigrazione obbligata che appiattisce le identità), il socialismo, il federalismo comunitario e il paganesimo. Partito da una visione del mondo faustiana e nietzscheana, negli ultimi anni de Benoist è approdato ad un’idea di postmodernità dal forte sapore olistico, ecologista e heideggeriano.

I suoi detrattori non hanno mai accettato e contestano con altre idee ciò che invece de Benoist insiste a sostenere con soggettiva profondità. A destra lo si rinnega e anzi ci si imbarazza per l’etichetta giornalistica affibiata alla sua corrente culturale (Nuova Destra), a sinistra non gli si perdonano i suoi trascorsi di militanza nella destra radicale.


Alain de Benoist
Populismo. La fine della destra e della sinistra
Alain de Benoist
Il valore delle religioni
Alain de Benoist
Minima moralia. Per un’etica delle virtù
Alain de Benoist
Gesù e i suoi fratelli
Alain de Benoist
Uomini e animali
Alain de Benoist
I demoni del bene. Dal nuovo ordine morale all’ideologia del genere
Alain de Benoist
Il trattato transatlantico
Aleksandr Dugin Alain de Benoist
Eurasia. Vladimir Putin e la grande politica
Alain de Benoist
La fine della sovranità
Alain de Benoist
Famiglia e società
Alain de Benoist
Pensiero ribelle
Alain de Benoist
Ultimo anno. Diario di fine secolo
Alain de Benoist
Identità e comunità
Alain de Benoist
Terrorismo e “guerre giuste”
Alain de Benoist
Oltre il moderno