Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

La voce del crepuscolo

ISBN: 9788845927676
Il prezzo attuale su IBSIl prezzo attuale su AmazonIl prezzo attuale su WebsterIl prezzo attuale su Lafeltrinelli.itIl prezzo attuale su LibrazioniIl prezzo attuale su DeastoreIl prezzo attuale su HoepliIl prezzo attuale su Abebooks

Derek Walcott

La voce del crepuscolo

“C’è un’esultanza fortissima, una celebrazione della fortuna, quando uno scrittore è testimone degli albori di una cultura che si definisce da sé, ramo dopo ramo, foglia dopo foglia…” scrive Walcott parlando dei Caraibi, e di uomini e donne che “non leggono ma sono lì per essere letti, e se vengono letti nel modo giusto creano la propria letteratura”. Non stupisce allora che egli consideri scrittori fratelli Saint-John Perse, Aimé Césaire e Patrick Chamoiseau. Ma il suo sguardo valica i confini dei Caraibi, per abbracciare un orizzonte ben più ampio: da Philip Larkin, che “ha inventato una musa, il cui nome era Mediocrità”, a Ted Hughes, che con la sua poesia “ringhia come una bestia braccata”, a Robert Frost, dalla “saggezza invernale”, a Les Murray, che in virtù della sua “forza irsuta” sembra uscito da “una scena di Mad Max”, a Iosif Brodskij, immerso nel “caos” della trasformazione che ogni poeta attraversa quando traduce se stesso. E a dispetto dell’eterogeneità degli oggetti su cui Walcott si sofferma, questa raccolta si fissa nella nostra mente come un’unica, folgorante immagine: merito, certamente, di una scrittura così intensa da rischiare a ogni riga di frammentarsi in lirica.

Scrivi un commento