Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

L’asino d’oro. Sulla magia

ISBN: 9788804572831
Il prezzo attuale su IBSIl prezzo attuale su AmazonIl prezzo attuale su WebsterIl prezzo attuale su Lafeltrinelli.itIl prezzo attuale su LibrazioniIl prezzo attuale su DeastoreIl prezzo attuale su HoepliIl prezzo attuale su Abebooks

Apuleio

L’asino d’oro. Sulla magia. Testo latino a fronte

Le Metamorphoseon libri XI, così come tramandati dai codici, denominati a volte L’asino d’oro, sono il capolavoro di Apuleio.

Asino d’oro è il titolo con cui la prima volta lo indicò Sant’Agostino nel De civitate Dei. L’aggettivo aureus può essere stato coniato in riferimento alle doti eccezionali dell’asino-Lucio, ma più probabilmente deriva dal giudizio di eccellenza poetica che sin dall’inizio venne pronunciato sul romanzo: “La bellissima storia dell’asino”.

Il romanzo s’inserisce nella tradizione del genere narrativo greco di tipo realistico, arricchito dall’elemento magico e misterico.

L’Apologia o De magia è l’unica opera oratoria pervenutaci ed è il discorso, ampiamente rielaborato, che Apuleio pronunciò nel famoso processo intentatogli dai parenti di Pudentilla per discolparsi dall’accusa di averla sedotta con le sue arti magiche. L’episodio autobiografico viene filtrato attraverso una densa rete letteraria, che lo rende quasi emblematico, se non addirittura mitico. Apuleio distingue nettamente due tipi di arte magica: mai egli si sarebbe interessato alla magia nera, mentre ammette di praticare come arte filosofica, scientifica e religiosa, la magia più alta, la “teurgia” che eleva lo spirito alla comprensione della potenza divina e del suo diverso esprimersi, e che permette di raggiungere scopi salutari e benefici.

Scrivi un commento