Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

Neofascisti. Le origini del movimento sociale italiano in Sardegna (1943-1949)

ISBN: 9788865703137
Il prezzo attuale su IBSIl prezzo attuale su AmazonIl prezzo attuale su WebsterIl prezzo attuale su Lafeltrinelli.itIl prezzo attuale su LibrazioniIl prezzo attuale su DeastoreIl prezzo attuale su HoepliIl prezzo attuale su Abebooks

Giuseppe Serra; Angelo Abis

Neofascisti. Le origini del movimento sociale italiano in Sardegna (1943-1949)

Gli anni che vanno dal 1943 al 1949 hanno rappresentato per la Sardegna l’inizio di una nuova stagione politica effervescente e dinamica, ricca di tensione morale, fatta di aspri scontri e di dure polemiche, ma solo marginalmente coinvolta nel dramma del la guerra civile, non ancora del tutto cessata, col suo strascico di vendette, rancori e rivalse, che si fece sentire, soprattutto in alta Italia. L’interesse che coinvolse, per la prima volta nella sua storia, pressoché la totalità del popolo sardo, si polarizzo intorno a tre date: il 2 giugno 1946, data del referendum sulla repubblica, il 18 aprile 1948, data che sancì la schiacciante vittoria della DC sul fronte social-comunista e, infine, le prime elezioni regionali, a coronamento dell’istituzione della Regione Autonoma della Sardegna,l’8 maggio del 1949. In questo triennio post-bellico operarono nell’isola un gran numero di forze politiche, tutte, in qualche modo, ben radicate nel territorio e tutte portatrici di istanze, idee e progetti che trovavano eco fra la popolazione e che avevano modo di esprimersi attraverso una miriade di organi stampa.

Scrivi un commento