Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

Gli intrusi

ISBN: 9788845915475
Il prezzo attuale su IBSIl prezzo attuale su AmazonIl prezzo attuale su WebsterIl prezzo attuale su Lafeltrinelli.itIl prezzo attuale su LibrazioniIl prezzo attuale su DeastoreIl prezzo attuale su HoepliIl prezzo attuale su Abebooks

Georges Simenon

Gli intrusi

Scritto nel 1939 e pubblicato l’anno successivo, questo romanzo di Georges Simenon, ora proposto per la prima volta in traduzione italiana da Adelphi, lascia trasparire da ogni sua pagina la grandezza del famoso autore belga. Lo caratterizzano una raffinata eleganza dello stile, la profonda capacità di indagine psicologica dei personaggi e una straordinaria abilità nella creazione dell’intreccio narrativo che calamita la curiosità del lettore sin dalle prime righe.

Personaggio centrale della vicenda non è questa volta la creatura più famosa di Simenon, il mitico commissario Maigret, ma Hector Loursat de Saint Marc, un avvocato fallito, distrutto dall’alcol, tradito e abbandonato dalla moglie.

Il quadro iniziale, con la pioggia battente, l’atmosfera “stagnante” della piccola provincia francese, la casa immensa e semidiroccata del protagonista, figura già come un oscuro presagio del delitto che darà il via al perfetto “meccanismo giallo” ideato da Simenon.

Il burbero avvocato scopre il cadavere di un uomo sconosciuto in una stanza disabitata dell’enorme palazzo in cui vive recluso da anni, in compagnia dell’unica figlia Nicole. La vittima è appena stata freddata da un colpo d’arma da fuoco. Per scoprire la verità e difendere dall’accusa di omicidio Manu, il commesso di libreria amato da Nicole, Loursat si impegnerà in un lavoro investigativo dal ritmo serrato che ne determinerà una profonda metamorfosi: da orso ubriacone e solitario a brillante risolutore del caso.

Scrivi un commento