Site menu:

Generi - Libri


Commenti recenti

Blogroll

 

Séraphita

ISBN: 9788895538181
Il prezzo attuale su IBSIl prezzo attuale su AmazonIl prezzo attuale su WebsterIl prezzo attuale su Lafeltrinelli.itIl prezzo attuale su LibrazioniIl prezzo attuale su DeastoreIl prezzo attuale su HoepliIl prezzo attuale su Abebooks

Honoré de Balzac

Séraphita

Considerata da Mircea Eliade “l’ultima grande creazione letteraria europea che abbia come motivo centrale il mito dell’androgino”, Séraphita è ben di più: è l’opera in cui Balzac dà voce, con una tensione quasi febbrile, a un’erotica del sapere di stampo mistico, intonata alle teorie di Swedenborg. Séraphìta-Séraphitùs - essere che unisce in sé le nature del maschile e del femminile - “è un angelo giunto alla sua ultima trasformazione, che infrange il suo involucro per ascendere al Cielo”; egli è amato da un uomo e da una donna, ai quali rivela che hanno in realtà amato, trasferendolo in lui, l’amore che li legava reciprocamente e che, dopo tale esperienza iniziatica, resta loro in eredità. Non a caso il romanzo è un ripetuto atto di congedo: l’angelo purissimo è un esiliato nel mondo che si sottrae via via alle miserie terrene, mentre l’amore invisibile è colto in una continua dissolvenza, nel suo presentarsi impalpabile agli uomini. Del resto lo stesso Balzac aveva dichiarato che proprio questo romanzo, “la dottrina in azione del Buddha ha cristiano”, poteva costituire la più efficace confutazione di un diffuso errore interpretativo nella lettura delle sue opere, vale a dire ritenerlo uno scrittore attento a considerare l’uomo principalmente nella sua natura mortale.

Scrivi un commento